Event Ended

Event Details & Reservation

Add to Calendar 01/01/2017 12:00 AM 31/12/2017 12:00 AM Europe/Paris Galleria Valeria Lattanzi – Via Cavour 6 admin valerialattanzi@gmail.com false MM/DD/YYYY

Galleria Valeria Lattanzi

Modern and Contemporary Art
+39 338 99 65 819
www.galleriavaleria.it
info@galleriavalerialattanzi.it
Via Cavour 6, 54033, Carrara

Mostra in corso:

“Ovoluzione”

Mostra personale di Stefanie Oberneder.

L’ARTE DI STEFANIE OBERNEDER.

Quando si osservano le opere d’arte di Stefanie Oberneder, la prima cosa che salta agli occhi,sono i molteplici riferimenti al periodo arcaico ovvero all’epoca primitiva,quando la società era matriarcale e la donna era il capo famiglia con una rilevante funzione sociale al suo interno, mentre all’uomo era delegato il ruolo di cacciatore. Prendiamo ad esempio la scultura a forma di uovo caratterizzata da un ombelico, questa opera altro non è che un OMPHALOS.
Il termine greco di questa parola significa ”ombelico”, non inteso come parte del corpo umano ma bensì come simbolo arcaico dell’origine del mondo, origine della vita.
Questo elemento era rappresentato in molte culture primitive e non solo proprio da un uovo con ombelico,il più celebre è l’Omphalos di Delfi nel tempio di Apollo.
Ma i riferimenti all’antico ,nell’arte di Stefanie Oberneder continuano nei suoi bronzi, della donna cornuta, essi ricordano molto i bronzetti di Monte Prama in Sardegna ,figure umane caratterizzate ma elementi corniformi sulla testa .
Anche le sue sculture di donna in pietra ci riportano alla mente le famose veneri del Paleolitico che costituiscono la più conosciuta rappresentazione della ”Grande Madre” ossia la divinità femminile primordiale strettamente legata alla terra che da origine a varie forme di vita vegetale e non.
Anche nei suoi quadri troviamo riferimenti all’epoca primitiva, le sue figure ,ricordano molto la pittura rupestre delle grotte di Lascaux in Francia.
Ma l’Opera di Stefanie Oberneder è anche un inno alla donna , alla vita che essa genera , con la sua donna cornuta ci vuol comunicare che anche se questa figura femminile all’apparenza è gracile, sottile in realtà è forte come un toro è una donna capace di difendersi che non si fa sottomettere .
Ma questa figura taurina è anche simbolo di fertilità . Le corna che porta sul capo rappresentano l’utero femminile
l’organo umano dove prende forma la vita.
Anche il suo uovo è un esplicitò riferimento alla maternità, è una chiara rappresentazione di un ventre materno in avanzato stato di gravidanza.

Condividi questa pagina sui tuoi profili social!
01/01/2017
253
0
01/01/2017
224
0
Cafe La Borsa Carrara
01/01/2017
257
0
01/01/2017
271
0
01/01/2017
200
0
01/01/2017
157
0
01/01/2017
163
0
01/01/2017
150
0
01/01/2017
176
0
01/01/2017
413
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i

Carrara Studi Aperti
2 Giugno / 3 Giugno 2018

Carrara

A cura di Associazione Oltre con la collaborazione di
Comune di Carrara e IMM (Industriali Marmi e Macchine)

all’interno di White Carrara Downtown

Sabato 14:00 / 21:00 (alcuni studi fino alle 24:00), Domenica 14:00 / 20:00
GLI STUDI APRONO DI NUOVO LE PORTE.
CARRARA – Anche quest’anno gli studi di Carrara riaprono le porte alla città. Partita nel 2013 dall’iniziativa di un piccolo gruppo internazionale di artisti che risiede a Carrara a quattro anni di distanza, Carrara Studi Aperti, è sostenuta dal Comune, nella persona di Federica Forti, assessore alla
cultura, e sponsorizzata dalla IMM (all’interno di White Carrara Downtown) e vanta partecipazioni di prestigio da tutto il mondo.
Una scena naturale che esiste 365 giorni all’anno. Grazie alla nostra mappa guida che ogni anno viene aggiornata ed è disponibile in formato cartaceo o digitale il visitatore è facilitato a percorrere la città e trovare i luoghi del suo interesse. Le mappe stampate in cartaceo possono essere a disposizione negli uffici turismo, cultura, infopoint, tutto l’anno perchè anche se l’evento dura solo due giorni, i laboratori ci sono per 365, molti sette giorni su sette.La versione digitale (http://www.carrarastudiaperti.it/) invece, con il semplice uso di uno smartphone, guida direttamente attraverso l’inclusione di goggle street views a qualunque studio che si voglia visitare.
Dal 2016 l’associazione si è attivamente impegnata per l’aumento del numero dei artisti partecipanti. Ogni studio è invitato a presentare all’interno dell’evento artisti ospiti che vivono fuori del comune di carrara. Questo porta nuova arte a carrara, movimento, collaborazione e scambio tra realtà artistiche, garantendo ogni anno maggior attrazione per i visitatori che ormai sono arrivati alla cifra considerevole di più di 3000 persone in un weekend. “In concomitanza con Carrara Studi Aperti” è un raccoglitore di
eventi pubblicato sulla nostra pagina facebook che permette di assistere e tenersi informati su concerti, performance o letture organizzate direttamente all’interno degli studi.

Buon Carrara Studi Aperti 2018

visualizza il comunicato stampa completo